Mercoledì 12 Febbraio 2020

LA PAROLA AL PRESIDENTE

Raymond Knigge_hermes.jpg

Una digitalizzazione a misura d’uomo

Presidente e fondatore di Interiman Group, Raymond Knigge saluta con entusiasmo il record di vendite registrato lo scorso anno nonostante la contrazione del mercato. L’eccellente performance finanziaria è stata peraltro accompagnata, come lui stesso sottolinea, dagli ottimi risultati emersi dall’indagine sul grado di soddisfazione del personale condotta da un istituto indipendente, che ha messo in luce l’attaccamento dei collaboratori al gruppo. A livello strategico, il processo di digitalizzazione è destinato a crescere e a diffondersi sempre più.

Dal 1998, anno della sua creazione, Interiman Group ha registrato una crescita costante. Il fatturato è aumentato di anno in anno, e il 2019 non fa eccezioni. Negli ultimi dodici mesi, le nostre vendite sono cresciute del 12,5%, toccando quota 365 milioni di franchi, un risultato ancora più notevole se si pensa che il mercato svizzero del collocamento fisso e temporaneo ha registrato una contrazione del 5,5%.

E, sebbene il successo in termini di fatturato rappresenti un motivo di grande orgoglio sia per la direzione che per il team, non è questa la mia soddisfazione più grande. Ciò di cui vado più fiero, è infatti l’attaccamento manifestato dai nostri collaboratori a Interiman Group e l’opinione positiva che hanno del proprio ambiente professionale. È questo il dato più prezioso emerso dal sondaggio anonimo condotto l’anno scorso da un istituto indipendente su tutti i nostri impiegati sparsi nel territorio svizzero. Secondo quest’analisi, valutando su una base volontaria la qualità della vita lavorativa presso una trentina di società presenti nel paese, il nostro gruppo ha infatti riscosso eccellenti risultati. Non solo: tra il primo sondaggio effettuato nel 2017 e quello del 2019, il punteggio non soltanto si è mantenuto elevato, ma è ulteriormente salito in numerosi ambiti, quali il sentimento di orgoglio dei collaboratori e la loro lealtà nei confronti del datore di lavoro.

Utili reinvestiti in strumenti di lavoro

Con questo benchmark particolarmente proficuo (vedi l’intervista a Jasmine Leuthold, Direttrice delle risorse umane) a essere stata acclamata è soprattutto la strategia seguita da Interiman Group. Fin dall’inizio, abbiamo infatti dato un posto di primo piano al benessere dei nostri collaboratori, forti del principio secondo cui il successo di un’azienda è intimamente correlato alla qualità della vita professionale. Quest’obiettivo ha così portato al costante miglioramento degli strumenti tecnologici, grazie al continuo reinvestimento dei nostri utili e alla scelta di non versare i dividendi. I nostri sforzi hanno avuto frutto e, a partire dai risultati di quest’indagine sul grado di soddisfazione, apporteremo ulteriori miglioramenti alle condizioni professionali del gruppo, così da consolidare la nostra posizione tra i datori di lavoro più ambiti di tutta la nazione.

In parallelo, introdurremo nuovi servizi a vantaggio dei nostri clienti: tutte quelle società e quei professionisti che ci sono fedeli e con cui condividiamo un sistema di valori. Tra questi, figura la creazione di un nuovo marchio, Securiman, mirato a concentrare le nostre attività formative in materia di sicurezza, come naturale estensione della certificazione ISO 45001 ottenuta lo scorso anno. Ma le sorprese non finiscono qui: a tempo debito, ne sveleremo infatti delle nuove.

Digitalizzazione e maggiore presenza sul campo

Il 2020 sarà inoltre dedicato a una delle sfide in assoluto più ambiziose: quella della digitalizzazione. Questo progetto, al quale lavoriamo da parecchi anni e su cui abbiamo fatto importanti investimenti, continuerà a essere per noi un obiettivo di primo piano. Tra le sfide in campo ci sarà quella di rendere ancora più efficace la gestione dei compiti amministrativi, sia a livello interno che nei contatti tra i nostri team e il personale a tempo determinato che assegniamo alle società svizzere, grazie a una nuova straordinaria applicazione.

Alcuni si domanderanno se questo processo di digitalizzazione non causerà a lungo termine una riduzione dei nostri effetivi o della nostra presenza sul campo. La risposta è: no. Nell’ultimo anno, non solo abbiamo assunto più di cinquanta nuovi dipendenti interni, ma abbiamo anche aperto numerose filiali e creato nuove società. Con questo spirito, intendiamo conservare due centri amministrativi separati, uno nella Svizzera romanda e l’altro nella Svizzera tedesca, coscienti dell’importanza di mantenere stretti rapporti con il mercato.

I rapporti umani rappresentano più che mai un fattore di crescita e sviluppo, oltre che di coesione sociale, e il nostro operato non potrà prescindere da un impegno anche in tal senso. È per questo che, a differenza di parte della nostra concorrenza, che prende il processo di automatizzazione a pretesto per disertare il campo, noi continueremo ad assicurare, se non addirittura a intensificare la nostra presenza. Del resto, gli strumenti tecnologici, al giorno d’oggi necessari, devono sempre essere al servizio delle persone e mai asservirle.

Una passione per il vostro successo

Improntato a questi valori umanistici, che difende fin dalla sua creazione, Interiman Group intende completare la sua strategia di specializzazione. Essa non ha solamente mostrato il suo grande potenziale, ma garantisce anche servizi personalizzati e su misura, grazie all’esperienza e alla competenza dei suoi consulenti. Inoltre, le nostre attività continueranno a essere organizzate attorno a organismi specializzati, con la prossima creazione di una nuova “società ombrello”, che siamo certi risponderà alle aspettative di società e lavoratori autonomi. Qualità, trasparenza e rapidità: è questo lo spirito che continuerà a ispirare il nostro processo di innovazione e le nostre società, che coltivano la passione del vostro successo, incoraggiandoci a un costante rinnovamento. Se è infatti difficile scalare la vetta, come ha fatto il nostro gruppo grazie alla sua perseveranza, è altrettanto arduo restare in cima.

Raymond Knigge

Presidente e fondatore di Interiman Group

#Interiman