Mercoledì 21 Agosto 2019

ISO 45001: igiene e sicurezza sul posto di lavoro

Sabrina Tinguely 3_1.jpg

Con l’ottenimento, nel febbraio del 2017, della doppia certificazione ISO 9001 e ISO 14001, Interiman Group ha raggiunto un nuovo traguardo. A partire da giugno, il leader dell’impiego a tempo determinato e indeterminato della Svizzera francese si è adeguato alle esigenze della norma ISO 45001, il cui scopo è quello di migliorare la sicurezza dei lavoratori e di ridurre i rischi sul posto di lavoro. Sabrina Tinguely, responsabile amministrativa e della Qualità del progetto ISO, spiega che cosa implica questa certificazione, che riguarda sia gli interni che i lavoratori interinali.

  1. È il numero di persone che, ogni giorno, a livello mondiale, perdono la vita a seguito di un incidente sul posto di lavoro o di una malattia professionale. La cifra, allarmante, è quella comunicata dall’Organizzazione internazionale per la normazione (ISO) e la dice lunga sulla necessità, per le imprese, di adottare le misure adeguate a migliorare la sicurezza dei lavoratori. Sono molte le imprese che rispettano i propri obblighi, ma non tutte sono disposte ad adattarsi agli standard imposti dalla norma ISO 45001, incentrata in particolar modo sull’igiene e sulla sicurezza sul posto di lavoro.

Gli standard elevati presso Interiman Group

Oltre alla certificazione di qualità dei propri servizi (ISO 9001) e alla pertinenza della propria gestione ambientale (ISO 14001), Interiman Group ha appena ottenuto la certificazione ISO 45001, a seguito di un’ispezione, condotta la scorsa primavera, in tutte le succursali della Svizzera francese. Responsabile del progetto ISO interno al gruppo, in cui ricopre la carica di responsabile amministrativo, Sabrina Tinguely si è occupata di tutto il processo di certificazione, i cui principali beneficiari sono i collaboratori e il personale interinale, cosa che, in sé, non rappresenta una novità: “Ci siamo sempre adoperati per garantire l’igiene e la sicurezza dei lavoratori, specialmente nel settore edile, per il quale disponiamo di un incaricato della sicurezza interno e per cui realizziamo video didattici per sensibilizzare su tutti i rischi che si corrono in un cantiere. Grazie alla norma ISO 45001, abbiamo fatto ulteriori passi avanti, passando al setaccio tutti i processi di tutte le nostre succursali, per poterci assicurare della loro conformità alla norma”.

Come per le certificazioni precedenti, la norma ISO 45001 diventerà oggetto di un controllo annuale che verrà condotto da una persona che fa parte del gruppo da ormai 16 anni e che l’ha visto crescere, finché non ha trovato il posto giusto per sé - e quindi ne conosce ogni minimo dettaglio. La sua dettagliata conoscenza dello strumento di produzione, rafforzata dall’esperienza acquisita mediante l’applicazione delle altre norme che supervisiona, è ciò che la rende la persona più adeguata al mantenimento degli elevati standard fissati da Interiman Group, dietro pressione della direzione. “Il fatto che possano esistere delle contraddizioni tra le varie norme rende il lavoro ancor più interessante; di solito i contrasti sono tra le norme in materia di igiene e sicurezza dei collaboratori e quelle che seguiamo per la gestione ambientale. Quindi, bisogna trovare i mezzi per conciliare le diverse esigenze. È un lavoro appassionante”.

Tra l’altro, Interiman Group ha già predisposto e continuerà a promuovere delle misure in favore della prevenzione dei rischi psicosociali, sia per i suoi dipendenti interni che per i suoi dipendenti a tempo determinato. “La questione è particolarmente importante per questi ultimi, perché non conoscono l’impresa in cui andranno a lavorare. È importante fornire questo tipo di assistenza, dal momento che si tratta di spiegare loro i rischi dell’attività e le particolarità dei nostri clienti, per potersi integrare rapidamente all’interno del loro gruppo”.

Rafforzare la credibilità e fidelizzare i gruppi

Se ridurre i rischi è una delle direttrici principali della nuova certificazione, quest’ultima tuttavia non si limita alla parte relativa alla sicurezza. Interiman Group, è vero, dà molta importanza alla convivialità sul luogo di lavoro e alle condizioni in cui i collaboratori svolgeranno le loro mansioni. “Ogni responsabile di succursale è libero di introdurre le misure che ritiene necessarie per rispondere alle aspettative altrui. Alcuni, per esempio, organizzano una lezione di yoga gratuita durante la pausa pranzo. Altri, invece, chiamano un massaggiatore per distendere i muscoli del trapezio e del collo, quelli che soffrono di più le ore passate davanti allo schermo”, prosegue Sabrina Tinguely.

Al di là delle iniziative particolari di ogni succursale, Interiman Group si assicura anche di creare le condizioni di lavoro ottimali per tutti i suoi gruppi nel complesso. Dunque, il congedo di paternità che, per la legislazione attuale, è limitato a un solo giorno, per tutti gli impiegati del nostro gruppo dura una settimana. “Con lo stesso spirito, ogni collaboratore sa che la direzione lo ascolta ed è disponibile al confronto. È questa particolarità che ci permette, assieme alle varie certificazioni ISO, di rafforzare la nostra credibilità di fronte ai partner e di fidelizzare i nostri gruppi”, conclude la responsabile della Qualità.

#Interiman